Piccolo Bacco Dei Quaroni

Rispettare la natura e assecondare i cicli naturali della vite sono i capisaldi che noi consideriamo inderogabili da qui la nostra attenzione alla cura del vigneto alla lenta maturazione dei vini alla tradizione al basso impatto ambientale

Vigna

L’azienda è suddivisa in quattro corpi ognuno con una precisa vocazione.

Casa Padroni, in comune di Castana, è il vigneto che è dedicato alla produzione del
Buttafuoco. Vigna d’impianto recente, circa 10 anni, con una densità di oltre 4000 piante ettaro.

La Fiocca, in comune di Bosnasco, vigneto di circa 30 anni con i cloni di Pinot Nero specializzato per la vinificazione in rosso importati direttamente dalla Francia. Sono allevati a Guyot e a Cordone speronato con una densità di circa 3000/4000 piante per ettaro.

Campasso, in comune di Montù Beccaria, zona particolarmente vocata alla produzione di vino rosso (Bonarda e Barbera), con viti che superano i 50 anni. Impianto di circa 3000 piante ettaro.

Fornacione, in comune di Montù Beccaria, altra zona vocata ai vini rossi con impianti nuovi con alta densità di viti circa 6000 piante per ettaro e impianti più vecchi di circa 4000 piante ettaro, da cui ricaviamo la Bonarda invecchiata.

Cantina

La cantina con le sue strutture è organizzata per poter svolgere una pigiadiraspatura delicata così da estrarre solamente le parti nobili delle uve ed una vinificazione a temperatura controllata per mantenere la freschezza e l’intensità del vino.
La vinificazione continua in vasche d’acciaio termocondizionate per poter controllare sia l’inizio della fermentazione sia la temperatura o a seconda dei vini in tini di legno di rovere.

Ultimamente stiamo anche condizionando la temperatura delle uve prima della vinificazione per svolgere la criomacerazione così da migliorare il profumo e il colore del prodotto.

Bottaia

Dopo la vinificazione solamente una piccola parte della produzione viene posta in botti da 13 ql. o in piccole botticelle da 220 lt. Per subire un processo d’invecchiamento che si protrae per circa 12- 18 mesi.

Nelle botti grandi viene invecchiato il Buttafuoco che si ricava dalla vinificazione di uve Croatina, Barbera, Vespolina ed Uva Rara. Da un lungo processo d’invecchiamento questo vino acquista importanza e complessità per diventare un vino “austero”.

Nelle botti piccole, invece, affiniamo sia la Croatina che il Pinot Nero che riescono, secondo noi, con questo tipo d’invecchiamento a mantenere i loro profumi di freschezza uniti allo sviluppo di quelli secondari come pepe, mandorla, viola.

SOLSTIZIO D’ESTATE
SABATO 24 GIUGNO- ORE 20,30
alla Cucina del Piccolo Bacco si festeggia l’arrivo dell’estate e i giorni più lunghi dell’anno

Dal 21 al 24 giugno, giorno di San Giovanni, inizia una nuova stagione e storicamente è considerato un periodo magico in cui tutte le piante e le erbe sulla terra sono influenzate da particolare forza e potere. E’ in questo periodo che si raccolgono le noci, ancora verdi, per preparare il “nocino”, liquore da bere in futuro per riacquistare le forze.

A tutti i nostri ospiti in regalo noci e ricetta per fare il più buono dei nocini

Augurandoci una bella serata estiva si cenerà all’aperto allietati dalle lucciole e
con un menu dai sapori squisitamente estivi

leggi tutto